GLI ULTIMI GORILLA DI MONTAGNA

I Gorilla di Montagna

I Gorilla di Montagna

In marcia nella foresta

In marcia nella foresta

Il corso del Nilo in Uganda

Il corso del Nilo in Uganda

 

GLI ULTIMI GORILLA DI MONTAGNA - CODICE ISPIRAZIONE DI VIAGGIO: GS4UG001

Nell'immaginario comune quando pensiamo all'Africa, ci vengono subito in mente infinite distese d'erba dorata, la terra rossa e arida e subito a ruota, sogniamo di avvistare i Big Five a bordo di un 4x4.

Ma l'Africa di cui vi parlo oggi è diversa, è un cuore verde, un centro di biodiversità, nonché casa degli ultimi straordinari, quanto rari, gorilla di montagna.

Parliamo della Perla d'Africa, l'Uganda.

L'Uganda regala avventure esclusive ed emozionanti, per grandi viaggiatori, prima su tutti il Trekking alla ricerca dei Gorilla di Montagna, nel parco della Foresta Impenetrabile di Bwindi.

Un viaggio questo che di certo resta nel cuore. Pensate all'emozione di vedere a pochi metri questi straordinari primati: i piccoli che giocano e trotterellano vicino alle madri che allattano i più piccini, mentre i grandi e possenti maschi sorvegliano e tengono al sicuro le famiglie. Potrete vedere di certo molti deliziosi cuccioli, perché il Parco ha avuto un vero Baby BoomUn record di nascite che non si vedeva da tempo!

Certo non è un viaggio per tutti. Il trekking nella foresta è impegnativo (non sono ammessi ragazzi sotto i 15 anni) e le regole da rispettare per avvistare i Gorilla sono rigide, per salvaguardare la loro salute e anche quella dei turisti. Per esempio: i visitatori possono trascorrere un'ora e non di più con i gorilla di montagna, per evitare di disturbare troppo la loro routine, bisogna sempre mantenere una distanza di almeno 7 metri da loro, è concesso l'accesso solo a 8 visitatori al giorno (sempre per rispettare gli animali e ridurre al minimo i rischi di contrarre malattie portate dall'uomo). È inoltre necessario lavarsi accuratamente le mani prima, (sempre per lo stesso motivo) e se si è ammalati, o raffreddati, la visita può essere annullata. Sembra superfluo ribadire poi che gli animali non vanno per nessuna ragione toccati e che non bisogna lasciare rifiuti "di nessun genere" nel parco.

Se avete voglia di grandi emozioni, panorami mozzafiato e non vi spaventa l'avventura, questo è certo il viaggio che fa per voi!

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Cookies Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Cookies Policy.
OK